Partiti!!!

Con il mese di gennaio sono iniziati ufficialmente gli allenamenti dei nostri ragazzi. Agli ordini di Gabriele Rosi, nostro preparatore per il 4°anno di fila, la sede rionale è stata allestita con i cinque remergometri a nostra disposizione. Sarà un inverno lungo fatto di fatiche e sudore, anche se lo spirito di gruppo che accomuna tutti i soggetti coinvolti creerà sicuramente un ambiente meno pesante e più stimolante.

Lotteria e tombolate

La prossima settimana iniziano gli eventi che ci vedono impegnati per il mese di dicembre. Mercoledì 4 presso i locali dell'ex Onmi verrà organizzata la prima delle quattro tombolate natalizie. Da quest'anno per ogni serata saranno messi in palio due prosciutti alla volta. Previsto un buon numero di partecipanti, anche perchè il paese offre poco e se non fosse per questi appuntamenti organizzati dai rioni ci sarebbe solo il divano di casa!

Pietro Solari confermato Capitano

Dopo le elezioni del 22 settembre, il nuovo direttivo rionale si è riunito per assegnare le cariche del prossimo biennio. Visto il successo sul campo dell'equipaggio di quest'anno e della macchina organizzativa rionale si è pensato di riconfermare i tasselli chiave della Pilarella. Pietro Solari rimane Capitano per la terza volta di seguito, apprestandosi così a ricoprire per il 5° e 6° anno il suo mandato.

Si vota per il nuovo direttivo

Domenica 22 settembre dalle 18 alle 20 presso la sede rionale tutti i pilarellai (quelli in regola con il tesseramento 2019) potranno votare per il nuovo direttivo. Saranno 24 coloro che hanno deciso di poter entrare nel consiglio, 7 dei quali alla loro prima esperienza. Ogni tesserato potrà dare un massimo di 10 preferenze.

Caro Osvaldo...

Quando un pezzo di noi si allontana da questa esistenza terrena, affrontiamo la vita di tutti i giorni con una mancanza. Diversi pilarellai se ne sono andati quest'anno, da Mariano a Speggiola alla piccola Giulia. Gente che, in un modo o nell'altro, hanno contraddistinto i nostri ritmi contradaioli. Tu "Consumi" non sei conosciuto alle nuove generazioni e bisognerebbe raccontare cosa hai dato alla Pilarella dal dopoguerra in poi.