Cambio al capovoga, ma con quali conseguenze?

Speriamo non ci siano risvolti negativi sul cammino preparatorio a ferragosto. Riguardo il nostro armo, naturalmente. La notizia era già nell'aria da una settimana, è diventata ufficiosa giovedì sera dopo la riunione del direttivo rionale con la presenza di tutto l'equipaggio. Daniele Scotto lascia il testimone a Luca Casalini (foto). Ancora non c'è l'ufficialità da parte del rione, ma sentite diverse fonti autorevoli da lunedì vedremo a bordo un vogatore nuovo, anche se si parla di un ritorno al reme dopo le esperienze degli ultimi anni.

Diciamo subito da qualche indiscrezione che i ragazzi a bordo sono sicuri e convinti di questo sbarco. Daniele ultimamente aveva qualche problema fisico. La scelta è stata quella di non aspettare, ma di dare una sterzata. Ovvio il peso del parere a bordo di alcuni senatori. Ieri Luca ha accettato, domani sarà a bordo del guzzo. Invece c'è stato un pò di trambusto all'interno del consiglio. Non si riesce a capire se qualcuno contrariato da tale scelta abbia preso le distanze. Forse si parla di dimissioni, anche se di ufficiale non c'è ancora nulla. Bisognerebbe che il direttivo faccia cerchio di fronte a un momento tanto delicato. Mancano poco meno di 50 giorni al Palio e con luglio alle porte, non ci si può permettere di subire altri spezzettamenti. L'importante è stare accanto ai ragazzi e far sentire il nostro supporto. Per quanto riguarda la guida tecnica non dovrebbe cambiare nulla, anche se ci si domanda se Luca Casalini, di comprovate conoscenze sul tema, possa eseguire le direttive senza metterci bocca. Conoscendolo, crediamo che sia possibile. Un pò come un allenatore d'esperienza che si ritrova tra le mani una squadra a metà stagione. V'informeremo sugli sviluppi di questo sbarco, perchè gli aggiornamenti sono continui, soprattutto per quello che avviene fuori dal guzzo. Ma di questo, ai fini della gara, non è che ci interessi molto (diciamo così, và).

La Redazione