Ad ogni vittoria la sua estate: 1995

“Un giorno o l’ altro bisognera’ pure destinare qualche ora a programmi nuovi e a facce nuove, per far si che si affacciano sul piccolo schermo uomini e donne da allevare”. Lo afferma ,alla presentazione del palinsesto autunno – inverno Mediaset a Montecarlo, Maurizio Costanzo.

Intanto i bimbi, che saranno gli uomini e donne a cui intende il presentatore, pranzano con la Posta di Sonia e i suoi cartoni animati giapponesi, e il pomeriggio fanno merenda davanti a Bim Bum Bam.

Mentre le sorelle adolescenti stanno con un occhio sui compiti e l’ altro su Video Italia a sognare con questa canzone:

(Video non disponibile)

Quell’estate vanno di moda gli uomini con la coda di cavallo. Tutto nasce dal successo di Rosario Fiorello alla trasmissione Karaoke. Le spigge sono piene di omaccioni con il codino, l’orecchino e numerosi tatuaggi. Intanto proprio Fiorello va forte come cantante con:

(Fiorello – Finalmente tu)

Dopo che l’equipaggio dei La Mantia’s boys si era sfasciato senza ottenere quello che tutti speravamo, il consiglio decise di cambiare politica, e a rifondare fu chiamato, dopo anni di esilio e due coppe d’oro vinte altrove, Michele Cicche.

Gli allenamenti iniziarono presto, perche’ l’equipaggio era formato da tre ragazzini e un veterano, conosciuto come perdente di successo:

Timoniere: Michele Giovani
Capovoga: Franco Russo detto Tritolo
Secondo reme: Alfredo Capitani detto Gengiva
Terzo reme: Secondo Schiano detto Tyson
Quarto reme: Paolo Fanciulli detto La Bionda

Passammo l’Inverno al nuovo porticciolo della Caletta dove era ormeggiato il tartarone. A prua avevamo anche noi un giovane, nemmeno ventenne, con la coda bionda. Secco secco, non li davano un soldo. Ce l’ avrebbe fatta a girare la prua? E poi al secondo, finalmente un figlio del Molo. Alla consegna dei guzzi, i meccanismi erano gia’ oleati, grazie all’esperienza del Cicche e l’ occhio attento e sempre predisposto a dare i consigli del Motorista. Luglio e Agosto lo passammo al Siluripedio, a rifassi l’ occhi con gli schiantapetti e le storielle che ci raccontava Cicche. Diceva che aveva in mano una polveriera. Li serviva un cerino per farla esplodere. Ma forse una cicca bastava.

Quest’estate è l’ultima che si usa il magazzino di Maria e Antonio come deposito remi, spogliatoio e tesseramento. È la fine di un’ era…dove andremo dal prossimo anno?

Il festivalbar lo vincono gli 883 con:

(883- Tieni il tempo)

Intanto le cassette e i dischi sono passati di moda. Gli l.p. sono usati solo da d.j. per mixare i pezzi che mettono in discoteca. Ora vanno i compact disc, cd,. Quest’estate quello piu’ venduto e’ Spirito Divino di Zucchero, di cui il pezzo guida e’:

(Video non disponibile)

Il ristorante del Greco e’ sempre pieno. Il jet set riempie i tavoli: Renato Zero, la Carra’, Japino, Costanzo, il Sindaco, il vice sindaco, gli amministratori, i palazzinari, gli architetti.

Intanto Di Pietro si leva la toga e entra in politica.

La pizzeria al taglio accanto a Chiodo cambia proprietario. I nuovi sono Gigetto e Angela. La nuova gestione va subito a mille e diventa un ritrovo per i giovanissimi, anche per la musica sparata a palla dagli autoparlanti:

(Video non disponibile)

Proprio prima dell’inizio dell’estate c’e’ il passaggio di consegne fra i sindaci. E’ un passaggio indolore. Un passaggio biancofiore. Se ne va Hubert, arriva il giovane delfino Visconti. Intanto dopo due anni di cantiere abbiamo finalmente la nuova Piazza. Siamo felici. La nuova piazza e’ bella, e poi ci hanno detto che ci faranno un sacco di feste, le sfilate di moda, quelle che ogni estate vediamo in diretta su Canale 5 o Rai1. Kate, Claudia, Naomi, basta Piazza di Spagna, basta, Taormina, basta Revello, la Piazza delle Meraviglie vi aspetta. E con voi tutti gli artisti che allietano quelle serate. Chiudiamo gli occhi e sognamo:

(Video non disponibile)

Il film piu’ visto quell’ anno e’: Forrest Gump di Robert Zzemeckis.


Il tempo fatto registrare nel percorso prova del 9 agosto, eliminava i dubbi. C’eravamo anche noi. Ma non se ne accorgeva nessuno. La cosa non sfuggi’, al nuovo cronometrista ufficiale del Molo: Franco di Rita, il babbo di Alfredo. Aveva un modo tutto suo di prende i tempi. Sta da solo, mani dietro la schiena, pronti a schiacciare il bottoncino del cronometro. Senza che nessuno se ne accorge. E poi all’arrivo, con le sue strane teorie, proietta il tempo fatto a quello che sara’ il 15, secondo il gavitello, il mare, la luna…

Intanto Raf era sempre alla radio:

(Video non disponibile)

Sull’onda del karaoke, ne apri’ uno pure in Via Martiri d’Ungheria, tra l’asilo e le scuole, dove ci stava Alba. Lo apri’ un giovane siciliano, ormai adottato da santostefano: Benedetto. Si chiamava: il Vecchio Frack. Ha abbastanza successo, specialmente in estate, dove e’ frequentato, specialmente dai romani che escono dalle discoteche strafatti dall’alcol e dalle droghe. Ricordo una mattina, anzi e’ meglio dire l’alba. Erano tutti fuori, in mezzo alla strada. Tutti intorno ad una Mercedes. Il proprietario era sdraiato alla guida, con le gambe di fuori e la portiera spalancata. Tanto non passava nessuno. Cosi’ fu per dei lunghi minuti, fin quando dalla curva, annunciato dal motore che sforzava spunta un apetto. Arrivato fuori al Vecchio Frack, ferma e scende il guidatore. Franco Talpa: “Ragazzi, fatemi passa’. So stato tutta la notte a mare. So stanco. Devo anda a dormi'”. Questi, manco pel cazzo. Come manco lo vedessero. Franco, sempre calmo ripete’: “Raga’ ve lo dico un’altra volta… conto fine tre… uno… due… tre…” Rientro’ nell’apetto, dette tutto il gas che poteva e passo’… dove l’asilo si fermo’… la portiera della Mercedes sradicata… Talpa con una catena in mano che roteava… ma non ce ne fu bisogno di usarla…

Quell’estate fu lanciato una nuova marca di gelato: Hagen Daz

A 39 anni, Bill Gates e’ l’uomo piu’ ricco d’America. A mezzanotte del 24 Agosto in tutte le strade di New York fa diffondere a tutto volume “Start me up” dei Rolling Stones: annuncia che Windows 95 è’ in vendita.

Senza alcun dubbio la canzone che segna quell’estate e’:

Pronti… Via… e al Moletto e’ gia’ finito… senza storia… dominio assoluto… vittoria in scioltezza… fin troppa per qualcuno… la mancata vittoria li mando’ in crisi profonda… “non si puo’ vincere in quel modo! Qualcuno ha barato…” dichiaro’ livido il capitano sconfitto, e se non bastasse fece un reclamo scritto al Sindaco dichiarando: “Abbiamo le prove, Signor Sindaco… ecco le foto… questo e’ il video… guardi i due centrali… non accusano lo sforzo… a tratti pare che ridono…” Troppo bello… Sotto il comune tornarono a sventolare le bandiere biancorosseeblu’, e preso lo stendardo andammo verso il Molo, dietro la nuova Banda guidata dal Maestro Alessandro Alocci di Castagnara, al grido di “gira la prua o bionda gira la prua gira la prua o bionda gira la prua…”. Ma il piu’ contento di tutti era il capovoga, questo ragazzo, cosi’ diverso dagli altri palianti, che era riuscito finalmente a far valere la sua bravura.

Il libro dell’anno e’ stato Paula di Isabel Allende.

Il 27 Giugno, l’ attore Hugh Grant viene arrestato per atti osceni con la prostituta Divine Brown.

Il 12 Agosto la Hit Parade era la seguente:

1 The colour inside Ti.Pi.Cal
2 Try me out Corona
3 Scatman’s world Scatman John
4 Two can play that game Bobby Brown
5 Angel Jeam & Spoon
6 Wrap me up Alex party
7 Space cowboy Jamiroquay
8 Dancing with an angel Double you
9 Memories Network
10 123 (train with me) Playahitty

(Video non disponibile)

Lennon-McCartney