Abbiamo aperto un ciclo

Negli ultimi anni sicuramente le cose in gara non sono andate come speravamo, anche se siamo stati sempre competitivi. Su una cosa però non possiamo lamentarci, anzi c’è solo che da rimanerne fieri: la passione e la bravura di come stiamo curando l’aspetto folckloristico, in particolar modo la sfilata. Gli ultimi due anni ci hanno visto sbaragliare nei costumi di ferragosto conquistando il primo premio grazie soprattutto alle direttive di Claudia Casalini che, pianificando al meglio le idee e le proposte, in sintonia con le ragazze del consiglio rappresentate da Alessia Galatolo hanno presentato un prodotto di qualità notevole.

La novità del carnevale di quest’anno è stata subito accolta con il solito calore dalle donne del rione che non hanno fatto che mettere in pratica quello che oramai è diventato un pensiero condiviso da tutti i pilarellai. Questa volta ognuno ha messo mano solo al proprio portafoglio, mentre il rione è venuto incontro con la logistica non rimettendoci un euro dalle proprie casse. Il risultato è rimasto lo stesso ricevendo apprezzamenti da tutto il paese e ripagato con la vittoria del miglior gruppo mascherato. Questo filotto di successi sta creando la giusta attesa per quello che sarà il prossimo tema della sfilata del 15. Mentre fino a qualche anno fa un tema valeva l’altro, ad oggi la Pilarella si può permettere di far viaggiare di fantasia i propri rionali. Come ci vestiremo a ferragosto? Tutti se lo domandano, forse il tema è già in cantiere, forse no. La cosa certa è che ancora una volta ci sarà molta curiosità nel sapere come il nostro rione affronterà la prossima sfilata.

Grazie a tutti e un in bocca al lupo per il futuro…