Sull’orlo di una crisi di nervi

Ebbene si! La vittoria del palio se la sono goduta per meno di due mesi. Poi è bastato un nome per farli prendere dalla paura. Come quando da bimbetti facevano i cattivi, e la mamma per intimidirli li diceva:"Bada che viene il lupo…". E loro farfugliavano qualcosa, ma poi abbassavano la testa e si rintanavano sotto il tavolino o in un angolo della stanza.

È bastato un nome, ma che nome, per farli perdere tutte le sicurezze da gradassi che ostentavano spavaldi, nella sicurezza che all'orizzonte non c'erano nomi che potevano impensierirli. O almeno, uno ce n'era, ma aveva deciso di dire basta l'anno prima. Ma poi qualche testardo del rione nemico per antonomasia ha deciso di metterci lo zampino, e ci troviamo dinnanzi al Grande Ritorno. Uno che anche se, il 15 al tramonto, si presentasse da solo sul guzzo, non li farebbe fare una gara tranquilla. Incominciano a dire che siamo divisi, che c'è chi, non lo rivorrebbe a bordo. Ma divisi chi. Noi Pilarellai? Ma vi ho già detto che a noi non ci importa nulla. Nemmeno a quelli del consiglio. Ora sono 19. Se va bene sono in tre quelli che si impegnano. Gli altri aspettiamo lo sparo. E speriamo di vincere. Un palio dobbiamo vincere. Non la Coppa d'oro. Quella è stata inventata per dare un contentino a chi non vinceva mai. Infatti l'hanno vinta tutti, meno che noi. Perché noi siamo di un altro pianeta. Noi vogliamo il palio. Infatti ne abbiamo più di tutti. A noi basta che a bordo c'e Lui, vi ricordo che ha vinto il palio due e tre anni fa, anche l'altro ha vinto il palio tre e quattro anni fa. Ambedue scelti dal loro capovoga. E sono sbarcati loro, non l'ha sbarcati lui. Andate a chiedergli che vogatori sono. Se non era meglio che rimanevano ancora a terra. Per il resto ci fidiamo del Re Leone. Mancano poco meno di 10 mesi al Palio. Tante cose possono ancora cambiare in tutti i rioni, e io darei un'occhiata anche al nostro palietto. Ci sono diversi costoloni. Corrado, abbiamo tempo, il guzzo per gli allenamenti. Diamogli una chances. Poi chi e' piu' forte fara' il Palio. Ma non diamo nulla di scontato. Sappi che con il Re Leone a bordo danno tutti il triplo. Specialmente i giovani. Specialmente gli esordienti. Credeteci, che con il Re Leone si puo' fare!

Gabriel Pontello