Oh gioventù…..

Sabato mattina l'aria aveva come sempre un sapore particolare. Ferragosto, un giorno di passaggio, la cima di una collina. Per me l'estate finisce qui. Maglietta tricolore e via direzione Pianetto a svegliare il Mario rionale. Faccio un salto a casa, mi squilla il cellulare. Era Marco Figara. La "chiama" era appena iniziata, ma questa volta l'argomento era ben diverso. "Oh Merè, lo sapevi che stanotte è morto Publio?". Porca puttana…. Ferragosto, giorno di festa, Publio ci lascia così?!?!

Arrivati in piazza facciamo il solito capannello. Nessuna Lapinata da Zirio. Qualcuno dice per rispetto verso Publio. Io sono sicuro che chi doveva organizzarla già il giorno prima non aveva alzato un dito. Elio Loffredo mi dice "A Publio avrebbe fatto piacere che anche oggi ci ritrovavamo tutti qui"…. E' vero. Sono stra convinto di questo. Quando una persona cara ci lascia, il miglior modo per ricordarla e ritrovarsi tutti assieme davanti un bicchere di vino. Così fecero mia zia Margareth e il mi' zi Gigi quando Mark se ne andò 5 anni fa…. Per questo li ringrazierò sempre…. Quella tavolata doveva essere organizzata. Chissà quanti aneddoti e quante canzoni dedicate a lui…. Siamo andati in Via Martiri D'Ungheria a trovarlo. C'erano le figlie, diversi rionali… Mi sono raccomandato che venisse scritto sulla lapide "Publio Terramoccia, santostefanese". Ci hanno seguito Claudio Mazzetti e Paolo Bracci con una bandiera in mano…. La giornata è trascorsa come sempre tra controtavolate, caproni al moletto, coretti pilarellai….. Poi, alla partenza della sfilata, ci siamo fermati davanti la pila. Un minuto di silenzio in suo onore e un applauso di tutta la nostra sfilata era il minimo potessimo fare…. Credo che il momento di maggior commozione sia stato qualche ora più tardi. I guzzi, una volta scesi in acqua, si sono tutti avvicinati. In piedi i 20 protagonisti della gara a rendere onore ad un grande paesano, che ha dato tanto al suo popolo…… Il 16 a sera la banda Ivo Baffigi ha voluto dedicargli il pezzo iniziale, così come il bis finale….

Quando studiavo a Roma ebbi modo di andarlo a trovare 3-4 volte a casa sua in Piazza Re di Roma. Mi cantò tanti pezzi live, raccontando storie e aneddoti su ogni rigo di ogni canzone. Non lo dimenticherò mai. Anzi, lo pubblicherò presto, perchè è tutto salvato su musicassetta. Rotonda seguirà questo articolo con uno dei suoi pezzi, che sicuramente di gran lunga meglio di questo.

Il mio è voluto solo essere un ricordo.

Così, semplicemente.

 

Claudio Busonero

 

 

 

 

 

foto gentilmente offerta da Marco Solari – www.fotocontroluce.com