Araldica

 

Il Nome

Il Rione Pilarella prende il suo nome da una delle zone del centro storico di Porto S.Stefano, costituito, insieme al nucleo di abitazioni nate all'ombra della Fortezza, anche dalle case che si svilupparono intorno a tutto il porto vecchio. Pilarella è il nome con il quale i santostefanesi hanno da sempre chiamato la fonte perenne che si trova all'angolo tra Via del Molo e il Piazzale dei Rioni, ai margini di dove una volta c'era la spiaggia del porto, usata principalmente come scalo. Pilarella è il nostro particolare vezzeggiativo di pila, che in italiano indica anche la vasca di pietra che raccoglie l'acqua di una fonte.

La Bandiera

Nelle prime due edizioni del Palio Marinaro dell'Argentario i quattro rioni erano rappresentati simbolicamente solo dai loro nomi, tuttavia i pilarellai decisero di avere una bandiera. Un gagliardetto azzurro con gambero rosso era esposto sull'imbarcazione che corse i Palii del '37 e '38.

Nel 1939 vennero ufficializzate ed assegnate le bandiere e gli stemmi di tutti i rioni che sono tuttora in uso e descritti nello Statuto del Palio. La bandiera del Rione Pilarella ha i colori rosso, azzurro e bianco disposti in cinque bande orizzontali di uguali dimensioni, con il rosso nelle due bande laterali, l'azzurro in quelle intermedie e il bianco in quella centrale.

Lo stemma

Lo stemma araldico del Rione Pilarella, come quelli degli altri rioni, è uno scudo sannitico diviso in due porzioni; in quella sinistra è rappresentata un'anfora d'oro su sfondo rosso, mentre nella destra un delfino d'argento su sfondo azzurro. La pila e il mare erano i cardini della vita nel rione culla della marineria santostefanese.

Il gonfalone

Sui gonfaloni rionali sono riportati il nome del rione, la bandiera, che fa da sfondo allo stemma e il nome del paese. Sul retro vengono progressivamente scritti gli anni nei quali è stato vinto il Palio.

L'origine delle immagini, o di parti di esse, senza lo stemma del rione è sconosciuta ai gestori del sito, quindi non è stato possibile richiedere i permessi per la pubblicazione qualora questi fossero necessari. In tal caso i legittimi proprietari o i possessori dei diritti d'autore sono invitati a contattarci.