Addio ad una madrina storica

Ieri ci ha lasciato Anna Loffredo, sorella di Carlo di Vincenzo (vincitore del palio con i nostri colori nel 1955) e moglie di Vittorio Alocci noto fornaio dell'Argentario. Anna proprio nell'anno in cui il fratello gareggiò vittoriosamente con la Pilarella sfilò con il rione come madrina ufficiale. Nel libro "Quattro anni di storia, Quattro anni per la storia" gli autori le dedicarono un capitolo. Rinnovando le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, riportiamo il pezzo in questione...

 

 

Ricordo di Anna Loffredo

Mentre ricorda questi fatti si commuove. È come tornare indietro nel tempo, in un’epoca molto tranquilla dove ci si accontentava di poco e quel poco sembrava tanto. Il vestito che indossava l’aveva confezionato Mariangela su un modello di Audrey Hepburn: era giallo a pallini neri o forse erano bianchi, ma la cosa che ricorda di più, fu che per poter partecipare alla sfilata, Ercole Busonero e Luigi Peroni dovettero andare personalmente a chiedere il permesso al babbo Vincenzo Loffredo. Dovettero intercedere per convincerlo, perché per lui era una cosa inconcepibile! Alla sfilata fu scortata da Ercole e Luigi come due guardie del corpo, sempre accanto a lei. Si sentiva al centro dell’attenzione, guardata da centinaia di occhi un po’ a disagio, ma nello stesso tempo orgogliosa per il fratello che vogava per il suo rione con la speranza nel cuore di una vittoria! La speranza fu esaudita e in casa ci fu grande festa. Partecipò, sempre scortata da Ercole e Luigi che erano dovuti tornare a convincere il padre Vincenzo, alla festa da ballo in onore della vittoria pilarellaia, organizzata presso la villa della Signora Gerini.

Grazie a loro lei visse dei momenti magici che altrimenti non avrebbe potuto

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna