Parlano i protagonisti (1) - Alessio Bausani

Visto che i guzzi allo scalo sono un'immagine legate all'estate, con l'avvicinarsi della bella stagione, in attesa d'incontrare per strada i nostri ragazzi, facciamo due chiacchiere con l'armo della Pilarella 2017. Uno scambio di battute ordinario che spesso i consiglieri che seguono gli allenamenti fanno di frequente, ma che magari il rionale medio non ha modo di sapere. Il primo ad essere "punzecchiato" è il nostro timoniere, Alessio Bausani detto "Tuffetto"...

Quest'anno Alessio insieme a quello della Fortezza sarà l'uomo di poppa più vittorioso tra quelli in gara con due successi. Ricordiamo il famoso palio dove imbarco all'ultimo momento con la Fortezza al posto di Fiorenzo infortunato che lo vide vincitore della Coppa D'Oro (era il 2008) e ahinoi quello della vittoria al fotofinish sulla Pilarella (2011) che servì a riportare lo stendardo alla Croce... Dopo qualche piazzamento e la sfortunata avventura del 2015 al Valle, Tuffetto salì a bordo della Pilarella lo scorso anno. "Cera la voglia in me di rifarmi e di provare ad intraprendere un percorso diverso. Ho lavorato con un bel gruppo che ha dimostrato di allenarsi seriamente, voglioso di ben figurare. Purtroppo però dal punto di vista tecnico abbiamo avuto dei problemi quando siamo tornati in acqua sul Turchese. Con mille difficoltà abbiamo salvato il salvabile e ci siamo presentati al palio sicuramente nelle migliori condizioni possibili. Nonostante il secondo posto è stato forte il rammarico di non aver potuto dare il 100% e quindi ci siamo ripromessi che questo gruppo avrebbe potuto solo che migliorare ulteriormente."... E' storia recente infatti della riconferma di tutto l'equipaggio, cosa che non si vede spesso soprattutto quando il palio lo perdi. Quindi una gran voglia di ripartire da zero nonostante le altre campane suonassero nelle orecchie dei nostri ragazzi... "La Pilarella ha voluto nuovamente puntare su di noi, apportando modifiche nell'assetto tecnico. Questo non poteva che non trovarci d'accordo. Siamo consapevoli che una maggior cura dei dettagli possa fare la differenza. Ad oggi siamo contenti di come le cose stanno andando. Da parte di tutti c'è un pizzico d'impegno in più e soprattutto la volontà di rimettersi in gioco. Non è facile quando non hai nessun esordiente e dei singoli che hanno vinto palii o coppe d'oro"... Anche gli altri ovviamente stanno caricando in questo periodo mettendo fieno in cascina. Equipaggi d'esperienza o, come quello del Valle, giovane, inesperto, ma con molta voglia di dimostrare il proprio valore... "Quest'anno non voglio assolutamente stare a guardare gli altri. E' ovvio che poi quando sarai a mare l'istinto ti porta a buttare un occhio sugli avversari, ma è bene curare ciò che ti riguarda soprattutto quando hai ancora molto da imparare. Quindi rispetto per tutti, paura di nessuno, umiltà e dedizione al lavoro: queste particolarità dovranno essere sempre curate e mai sottovalutate"... Alessio è un timoniere di nuova generazione, che vuol capire prima di mettere in pratica ciò che gli viene suggerito. Un ragazzo che è al passo coi tempi, che sa ascoltare, che prima di parlare conta sempre fino a dieci. "La tecnica di girata è cambiata parecchio in questi anni, ma non esiste un modo che che possa andare bene per tutti. Molto dipende dalle caratteristiche che hai a bordo. Provare e capire cosa possa andar bene al tuo guzzo non è un lavoro per niente facile. Per far questo c'è bisogno di un pò tutto l'ambiente, consiglieri, rionali, che sappiano darti degli input. Poi ovviamente le scelte le fa l'equipaggio"... Su di lui il rione conta parecchio per i programmi immediati, ma anche per un futuro prossimo. La serietà, soprattutto, e la capacità di comprendere il "gioco palio" viene prima di tutto e Tuffetto questo lo sa bene...

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna